mes lecteurs

martedì 25 novembre 2014

#13 sono ancora viva, ma basta aspettare!

Ebbene sì, cari miei lettori, sono viva!
Esattamente un mese dopo vi sto scrivendo un nuovo post, non mi pare vero ahah
Non che ci sia qualcosa di eclatante da raccontare ma mi andava di farmi sentire!
Allora, che dire? In un mese sono successe tante cose, mi sembra passata una vita, ma non sto qua a raccontarvi tutto che è meglio ahah ho conosciuto e legato moltissimo con gli exchange weppini che partono per l'anno (o sei mesi) come me, e devo dire che sono fantastici! Mi sto trovando benissimo con loro, così come ho legato parecchio anche con gli altri Exchange che non partono con wep. Sono tutti fantastici e spero proprio di vederli al più presto!
Aspettare è davvero estenuante, non ce la faccio più e non sono neanche ancora passati due mesi! Mi dite come faccio? Spero ogni giorno che mi dicano 'abbiamo la famiglia!' ma col culo che ho la mia famiglia arriverà un giorno prima della partenza haahahah
preferivo di gran lunga fare il wepbook, almeno cosi avevo qualcosa da fare!
la scuola uccide. Davvero. Non scegliete il Liceo! sto studiando come una pazza e il mio cervello rischia di andare in pappa... ormai non imparo neanche piu ahahah spero che per voi sia così, oggi manca un mese esatto a Natale e io non vedo l'ora! Vacanze!
Ad ogni modo ho praticamente finito le news ma mi sembra un po' cortino il post e non mi piace ahah
La mia vita mi sembra un sacco monotona, non vedo l'ora di partire ormai e fare cose diverse, qua mi pare di essere rinchiusa in una gabbia e mi annoio un sacco, nonostante io abbia FINALMENTE ripreso a fare sport a livello agonistico e questo ha conferito un po' più di divertimento a queste noiose giornate. Non pensavo che avrei mai avuto il coraggio di riprendere ad allenarmi sul serio, eppure grazie a un sacco di persone (papi, i love you) che mi hanno sostenuta e incoraggiata in questo anno d'infortunio sono riuscita a prendere coraggio e ricominciare a fare quello che mi diverte di più: atletica leggera. Che dire, potrei parlarvi ore dell'atletica, la pratico da sette anni ed è l'attività che mi ha insegnato di più in fatto di valori morali, sacrifici e soddisfazioni. Riprendere per me è un sacrificio enorme, vuol dire rinunciare ad un sacco di cose che in questo anno di stop ho fatto, vuol dire rinunciare ai pomeriggi con gli amici, togliere ore allo studio, non uscire il sabato sera quando la domenica si gareggia... ovvio, amo fare atletica, amo correre, amo il brivido di stare su quel campo insieme a tutti quelli che capiscono perfettamente come mi sento amo provare quelle sensazioni che non provavo da tanto. Sono felicissima di aver avuto il coraggio di riprendere, e so che non c'entra niente con l'anno all'estero, ma se siete persone insicure, se siete timidi, se sentite il bisogno di provare certe cose che le situazioni di tutti i giorni non vi danno: fate sport. Qualsiasi, fate sport e se potete a livello agonistico perché vi giuro, non c'è soddisfazione più grande di vedere i tuoi sforzi ripagati. Di farti un culo pazzesco, di rinunciare a tantissime cose per poi vedere che niente è stato vano, per vedere i risultati che arrivano. Lo sport insegna più della scuola a volte.
e con questo excursus sulla mia vita, vi lascio con i soliti link, facebook, twitter, ask e canzone del giono: Night Changes -One Direction ahahah
buona serata patatiii!
un bacio enorme!
Sara

sabato 25 ottobre 2014

#12 News e soggiorno a Cap-d'Ail

Buona sera a tuutti!



Come state? E' da un po' che non aggiorno ma non ho proprio avuto tempo, chiedo venia.
Ad ogni modo, ho un po' di cosine da raccontarvi.
Innanzitutto ho finito l'application due settimane fa e mi hanno detto che sono in cerca della mia famiglia, e io spero tanto che arrivi al più presto, anche se non credo ahahah.
Sono contenta di aver finito l'application perché vuol dire che alla mia partenza mancano pochi passi ancora.... dai!
Poi, questa settimana (da lunedi 20/10 a venerdi 24/10) sono stata a Cap-d'Ail con la scuola per un soggiorno studio. Per chi non lo sapesse Cap-d'Ail si trova a 5 minuti da Monte Carlo, in Cote d'Azur. E' stato bellissimo, abbiamo visitato Cannes (stupenda, ve la consiglio, noi siamo persino andati in spiaggia ahah), Nizza, e Antibes. Nizza è davvero bellissima, moderna e abbiamo visitato il museo dedicato a Chagall, che è davvero bellissimo. Se siete amanti dell'arte ve lo consiglio, fa un po' un'arte astratta, ma non come Picasso. E' un po' un inizio di cubismo, ma per esempio a me il cubismo mi fa proprio cagare e questa mostra mi è piaciuta perché non è per niente esagerata la cosa. Poi ho fatto un po' di shopping e sono andata a Nice et Oil da Starbucks e dalla Hollister dove ho comprato una felpa stupenda!
Pooi siamo andati ad Antibes, e vi giuro LA AMO. Sto pregando tutti gli dei capitare li perché è stupenda! Antica e moderna allo stesso tempo, piccola ma non troppo, è perfetta. Abbiamo visto il museo di Picasso e mi ha fatto davvero schifo. Ho ascoltato tutto il tempo la guida ma quando guardavo i quadri mi scappava da ridere, infatti poi verso la fine mi scassavo e stavo dietro la fila a ridere con la mia migliore amica.
In Francia sono stata da Dio, non avete idea della pace interiore che mi ha messo stare li. E son stata poi solo 5 giorni eh. Non vedo l'ora di partire, mi sentivo a casa. Avete presente quando andate in un posto e vi sentite proprio giusti? come se foste un pezzo di puzzle inserito nel tassello giusto, io mi sono sentita cosi!
Non dico che voglio partire domani perché mentirei, io qua ho ancora un sacco di cose in sospeso che si devono sviluppare, ma non vedo l'ora di partire.
Bon, è un po cortino  come post ma vi devo proprio lasciare!
Se avete domande, sono anche su ask, twitter e facebook, se mi chiedete l'amicizia su facebook scrivetemi che seguite il blog che ve l'accetto!
eeee niente, poi vi lascio il gruppo di Exchange WEP, e di Exchange che partono l'anno prossimo, vi do la buonanotte e vi mando un grosso bacio!

Spero che ci sentiremo presto!

Sara


ps: per farvi capire dove stavo vi lascio sta foto ahah su facebook trovate tutto l'album comunque, se vi interessa!

martedì 7 ottobre 2014

#10 Aggiornamento un po' random e tanti compiti

Bellaa regaz!
Come state?
Faccio un salto proprio veloce qua sul blog perché mi dispiace lasciarvi senza aggiornamenti per troppo tempo, ad ogni modo sono davvero molto impegnata in quest'ultimo periodo perché la scuola mi sta uccidendo. Tra l'altro devono anche riconsegnarmi i fogli dell'application che devo chiudere tra sette giorni omg poi comincerà l'ansia per la famiglia ahaha
Non mi sembra vero di essere qui a scrivere questo post oggi, perché non mi sembra vero che partirò sul serio ahah certo, devo prima sopravvivere a questo anno infernale, ma sono sopravvissuta anche agli altri due, quindi magari posso farcela! che ne dite?
Comunque, tra 10 giorni parto per un soggiorno studio di 5 giorni con la scuola in Francia, e sono estasiata perché andrò anche a scuola la mattina e parlerò solo francese, quindi avrò un mini assaggio di ciò che mi toccherà da Agosto fino a Giugno del prossimo anno ahah non sto nella pelle, ci sono momenti in cui vorrei partire all'istante, davvero, vorrei poter sorvolare questi mesi e partire.
Invece purtroppo non si può, a scuola mi stanno riempiendo di compiti, per domani ho ancora 3 pagine di letteratura francese da ripassare e qualche esercizio di fisica da finire! Non ho proprio più voglia e la scuola è iniziata appena da un mese...
E' incredibile come le cose siano cambiate in un solo mese, trenta giorni fa non avevo neanche fatto l'iscrizione ancora ed era tutto un 'se'. Invece tra poco ho finito l'application, e sono qui a scrivere il decimo post ignorando il libro di francese che implora di essere aperto!
Sono in un gruppo fantastico di exchange che partiranno nel 2015 come me, se siete futuri exchange vi consiglio di iscrivervi, io ci ho trovato degli amici e dei compagni di viaggio stupendi! vi lascio il link sotto :)
Mh, volevo dire ancora qualcosa... ah, sì. Oggi, parlando con alcune persone, mi sono resa conto che quest'esperienza non è per tutti, proprio per niente. Bisogna essere sicuri e sei messo alla prova dal momento in cui mandi l'iscrizione fino alla fine del tuo soggiorno, è tutta una sfida continua, e non tutti possono reggere il confronto. E' un salto nel vuoto. Io in questo momento sto precipitando nel vuoto e non so cosa ci sia sotto, non so se qualcuno mi prenderà e non so se il sotto sia meglio di ciò che stava sopra. Ma cosa stava sopra? cosa c'era prima di tutto ciò? Prima che mi balenasse in mente la malsana idea di andarmene per un anno? Non me lo ricordo, sinceramente. Amo volare. Amo la sensazione di essere in aria e non sapere niente di cosa succederà, magari mi schianto e sarà l'anno peggiore, ma sarà un'esperienza, magari c'è una rete e sarà l'anno migliore della mia vita. Questo dipende da me. La psicologa ha detto che sono matura, e io so di esserlo, so di potercela fare. Lo so e basta, lo sento dentro il mio stomaco. Ma non sceglietelo se avete dei dubbi, non sceglietelo se avete il minimo presentimento di non farcela. Non dico di non avere paura, perché avere paura vuol dire che sapete a cosa andate in contro, sto dicendo che se lo scegliete dovete essere convinti perché dovrete affrontare tutto da soli. E ve lo sto dicendo ancor prima di essere partita, ancor prima di sapere cosa mi succederà. Io l'ho capito. Non è per tutti, e non preoccupatevi se non vi sentite pronti, non è grave.
Ok, dopo questo discorso molto filosofico (tra l'altro: ho cominciato filosofia quest'anno e mi fa proprio taanto tanto cagare. mi fa proprio schifo, il mio prof dice che penso troppo scientificamente. beh, voglio fare il chirurgo, non il filosofo come dovrei pensare scusi? bah) vi lascio che devo davvero studiare francese (e tedesco, dettagli).
Buonanotte cariii!
tanti baciinii

link per il gruppo face: gruppo Exchange 2015/2016
link per il gruppo face se siete dei futuri weppini (qua vi voglio in tantii): gruppo weppini 2015/2016
canzone del giorno: The Fray -I'll look after you

Sara:*


domenica 28 settembre 2014

#9 Lettera di presentazione alla hfamily!

Ho appena finito di scriverla, dopo tre ore.
Vi giuro, son morta ahaha 
Ho dovuto scriverla in tre lingue, perché dovevo dire tante cose quindi non sarei riuscita a scriverla subito in francese e perciò ci ho messo un'eternità. 
Alla fine in inglese l'ho tradotta mezza con google translator e poi l'ho corretta quindi magari ci saranno errori ma amen, si attaccano e fa nulla ahah. 
Vabbe, vi lascio quella inglese!


Dear Family,
My name is Sara, I'm 16 years old and I live in Bra, in the province of Cuneo. I’m attending the third year of the Language High School in my hometown and I study English, French and German; In fact, I am very passionate about foreign languages ​​and cultures. My school is not very easy, I have to work hard and study a lot and consistently. Usually, the study takes me about 3 hours a day.
One of my greatest passions is athletic which I  practice for seven years. Sport has always helped me to deal with the problems in the best way and taught me to follow my dreams. I’m not practising it in a competitive way anymore, but I keep training and I hope to have the opportunity to practice it in France. My other passion is football and I follow it since I was a child; I've always been fans of AC Milan and now I also follow other leagues and in Ligue 1 I like PSG. For this reason one of my biggest dream is to become a sports journalist . I like listening to music and I played the guitar. Among the genres that I prefer there’s rock, but I also listen to pop commercial. My favourite bands are Pink Floyd, AC / DC and 5 Seconds of Summer. I love reading and my favourite saga is Harry Potter. I love the American TV series like The vampire diaries and I also watch them often in English.
The relationship with my family is amazing and with them I can talk about everything. My dad’s name is Silvio, he’s 52  and  he is an employee; My mom’s name Rajae, she was born in Morocco and she lives here for almost twenty years, she is also employed; I have a sister, Maria, who is 13 years old and she attends eighth grade.
My mom always spoke French with me since I was a child and it is also for this reason that I chose France as host country. My family has always supported me in everything and is still is doing it. We are united and my parents are very understanding, but I have always rules to follow, and I mustn’t betray their trust.  We make many trips abroad and mainly we like to visit museums and art cities. In fact, I don’t like sea so much. I prefer the mountain even though I do not know how to ski and how to do other snow sports.
I chose France because it is the country where I spent most of my summer holidays and I would also like to improve my French and learn the culture of the place. I particularly like your way of life, very different from the Italian one.
I always give my parents a hand with the housework and I hope to contribute also to you; at school I like to participate at extracurricular activities and I hope to have the chance to do them also in France. I will strive to be very active, to do well in school, to respect your rules and to integrate well both at home and in the community. I sincerely hope that this experience will help me to grow, to not disappoint your expectations and to spend an unforgettable year together with you.
Thank you from the bottom of my heart for the great opportunity you have given me, and for all that you’ll  do for me.
Kisses,
Sara.


Vadoo, 
un bacione!

Sara

#8 Application/ post random&scuola dura

Bellaaa rega!
Come state? Sto aggiornando dal cellulare e vi giuro che é troppo scomodo ahahah
Anyway, scusatemi per eventuali errori👍
Sono a pranzo dai miei nonni e stavo pensando all'application e alla scuola.
É appena cominciata e giá mi ha rotto, i prof quest'anno sono troppo severi e io giuro che non so proprio come faró. Deve per forza andarmi bene perché alla fine dell'anno voglio avere 7 crediti ma non penso che ce la faró, quest'anno é davvero dura. Ad ogni modo, sto compilando l'application e ci sono cosi tanti documenti da firmare/compilare che mi sto confondendo alla grande ahah adesso sto scrivendo la lettera di presentazione e non ho idea di cosa dire, giuro ahah appena la finisco ve la posto in inglese, cosi magari anche chi la deve scrivere ha qualche spunto, chissà!
niente, non é un post estremamente lungo ma ci tengo ad aggiornare regolarmente cosi magari anche mentre sarò là non perderò l'abitudine!
Vi auguro buona domenica a tutti e fatemi sapere se avete fatto i colloqui e come sono andati! Tra l'altro, se avete dei blog scrivetemelo qua sotto, cosi faccio un elenco dei blog degli Exchange 15/16!
Un bacione enorme😘😘


Sara💕

mercoledì 24 settembre 2014

#7 Colloquio WEP&Application Form + consigli spassionati su come affrontare il colloquio!

Buonaseraa a tuttii!
Non sono sparita, ma prima di fare questo post volevo essere sicura al 100% di partire, quindi ho dovuto aspettare.
FINALMENTE SONO UFFICIALMENTE UN'EXCHANGE STUDEEENT! una weppina!
Ad ogni modo, vi racconterò molto nei particolari com'è andato il colloquio di selezione e come dovrete affrontarlo. (Ovviamente mi rivolgo ai futuri weppini, perché non ho idea di come sia nelle altre associazioni ahahah)
Allooora, il mio colloquio è avvenuto ieri alle 15. Non avete idea dell'ansia che avevo, nonostante il mio programma non richiedesse il temutissimo slep test, avevo davvero paura! Sono arrivata lì, tutta agitata e mi hanno subitissimo dato un fascicoletto da compilare. I genitori non possono restare vicino a voi, mia madre non sapeva dove andare quindi è rimasta li ma mi hanno fatta sedere in un altro tavolo. In sto fascicolo ci sono millemila cose da completare, dati personali e familiari e solite robe burocratiche. Molto importante!: c'è un foglio dove dovrete esprimere delle preferenze sulla hfamily. C'è  una tabella e c'è scritto PREFER    DO NOT MIND  PREFER NOT BUT I CAN ADAPT    PREFER NOT e ci sono degli spazi per crocettare, ci sono diciamo delle possibili famiglie (raga non so come spiegarlo ahahahah) tipo: vivere in una famiglia vegana/vegetariana, vivere con una single con figli adolescenti, vivere con una single con figli piccoli, condividere la stanza con un hbro o hsister, vivere in una famiglia con un altro exchange, vivere con una coppia con figli teenager, vivere con una coppia con figli piccoli eccetera eccetera. Consiglio: cercate di mettere meno 'prefer not' che potete, piuttosto mettete 'prefer not but I can adapt', perché io ad esempio ho messo solo un 'prefer not' e la tipa mi ha detto che è una cosa molto positiva per essere un exchange!
Poi, sempre nel fascicoletto c'è una lista di 300 aggettivi e voi dovete crocettare quelli che vi rappresentano meglio. Consiglio alle ragazze soprattutto: noi ragazze tendiamo ad essere molto insicure, però cercate di non mettere troppe brutte qualità perché poi la psicologa penserà che siete troppo insicure e non vi farà partire! Allo stesso tempo, ragazzi, è risaputo che tendete a mettere solo cose belle, cercate di non farlo perché sennò la psicologa penserà che siete troppo sicuri di voi e che vediate tutto ciò come un gioco! (hahah so che non tutti sono così, e che sapete la maggior parte di queste cose ma faccio questo post per dirvi il più possibile sulle selezioni quiindi vi dico proprio tutto ahahah) Cercate una via di mezzo!
Dopo gli aggettivi (o prima, non mi ricordo) c'è un foglio dove dovrete descrivervi in terza persona in tre righe. E' molto importante perché sarà discusso con la psicologa e vi chiederà ad esempio di fare degli esempi per quello che avete scritto!
Finito quello c'è un ultimo foglio dove vi chiedono di tutto, tipo se avete problemi mentali, se soffrite di ansia o stress, se fumate/bevete/vi drogate, se avete avuto problemi fisici e/o psicologici ecceetera ahaha.
Quando avrete compilato il fascicolo ci sarà il colloquio in lingua e le domande che fanno sono circa le stesse per tutti, o almeno con me c'era altra gente e le domande che gli hanno fatto erano esattamente le stesse che hanno fatto a me. Vi chiederanno di fare lo spelling del vostro nome, di parlare di voi e di quello che vi piace, se avete degli hobby, cosa fate dopo scuola, perché proprio quel paese, se avete fatto altre esperienze all'estero, di parlare della vostra famiglia, del rapporto che avete con la vostra famiglia, vi diranno degli aggettivi e voi dovrete dire se corrispondono o meno alla vostra famiglia, che rapporto avete coi vostri fratelli/sorelle, se siete religiosi, se siete battezzati, se fumate, quale sarà la cosa più difficile da lasciare e perché, cosa vi mancherà di più, se vi piace la vostra città attuale, di chi è stata l'idea di partire, perché la wep deve accettare la vostra candidatura, cosa vi aspettate da quest'esperienza, cosa vi aspettate dalla scuola là, cosa credete che la hfamily si aspetti da voi e cosa secondo voi vi metterà più in difficoltà mentre siete là. Poi vi farà leggere il foglio con le preferenze della famiglia e niente a me ha detto che andava molto bene.
Finito quello andrete dalla psicologa e vi farà leggere quella descrizione che vi siete fatti, la scheda genitori e vi farà parlare di quello. Ovviamente sulla psicologa non posso dire più di tanto perché è privato e varia da persona a persona quindi non so ahahahah
Niente poi dopo quello se non dovete fare lo slep avete finito, vi danno uno zainetto e vi dicono che in circa sette giorni saprete i risultati. Io mi aspettavo di aspettare chissà quanto e invece oggi alle tre mi hanno mandato l'email di conferma e mi sono subito cimentata nella compilazione del wep book che vi giuro è TROPPO lungo. E' infinito, davvero cioè io non so come diavolo farò a terminarlo in 3 settimane, sono davvero preoccupata ahahah
Comunque sono davvero felice perché mi sono impegnata tanto e l'impegno alla fine è sempre ripagato!
In bocca al lupo a tutti i futuri weppini e non, spero di vedervi tutti all'orientation!
vi lascio i miei contatti: facebook, twitter, instagram 
Se avete bisogno di qualsiasi informazione scrivetemi pure su facebook, però se mi chiedete l'amicizia ditemi solo che seguite il blog perché di solito non accetto chi non conosco ahahah
Baci bacissimii
Buonanotteeeeeeeeeee
ps: vi lascio con una canzone di James Blunt, Heart to Heart

Sara

martedì 19 agosto 2014

#6 Sara... ma perché vuoi così tanto fare quest'esperienza? //post random- sfogo

Heeeeeeey!
Mi rendo conto che è passato poco tempo dall'ultima volta che ho scritto qua, ma ci tengo particolarmente a dirvi alcune cose (e voglio dirle anche a me stessa). Poco tempo fa, prima di fare il colloquio informativo con la wep mia mamma mi ha chiesto: Sara, ma perché vuoi fare questa cosa? cosa ti ha fatto scegliere di voler andare lontano da qua?
ed io lì per lì non sapevo bene cosa rispondere, e le ho detto: non è per voi, mamma, è per me. è per mettermi alla prova. E lei si è accontentata. 
E' un po' che ci penso ormai, perché so che al colloquio di selezione alla wep me lo chiederanno e io voglio essere pronta, solo che oggi ho capito veramente il motivo. Ne parlavo seduta al bar con un'amica che per me è molto importante, nonostante abbiamo avuto diversi problemi lei è sempre lì per me e le sono davvero grata per questo. Ad ogni modo, ho capito e ve lo voglio dire. Lo voglio dire anche a me stessa, perché se partirò e se quando sarò là le difficoltà mi faranno dimenticare il motivo per cui ho scelto tutto questo,  voglio poter rileggerlo mille e mille volte per capire che ne vale la pena.
Io voglio tutto questo perché io voglio capire con tutta me stessa chi voglio essere e che persona voglio diventare. Cosa sarò tra dieci anni e dove andrò. Io voglio essere la persona che VOGLIO essere, non diventare una persona ordinaria, come tutti, che cammina veloce e a testa bassa perché il mondo la spaventa. Mi hanno sempre detto che ho del talento nello scrivere, nell'atletica leggera, nelle lingue e nell'aiutare le persone. Ma qui, nel posto in cui sono ora, non riesco a tirare fuori nessuno dei quattro. E vorrei davvero poter diventare brava in uno di questi, vorrei fare una di queste cose quando sarò grande. E stando qui non riesco a migliorare, sono ferma qua, nello stesso punto, bloccata. Il tempo va avanti per tutti ma io sto ferma a guardare la vita che mi scivola lentamente tra le mani e io non voglio questo. Non voglio essere una persona ordinaria, voglio essere la completa padrona della mia vita, voglio saper prendere le decisioni piu difficili a mente lucida, voglio sbagliare e saper ricominciare, voglio sapere dove sono e come ci sono arrivata. Voglio ricordarmi ogni giorno che se sono dove sono è solo grazie al mio duro lavoro e voglio mettercela tutta per essere una bella persona. E qua, semplicemente, non ci riesco. E' la mia sfida, la mia unica occasione. Sono io contro me stessa, è una prova di valore. Perché se supero questo supero tutto. Supero la maturità, supero le persone che mi voltano le spalle, supero i no e le porte in faccia, supero le persone che non sopporto, supero i pregiudizi, supero i 'non posso farcela'. La mia insicurezza e le mie paure mi stanno frenando dall'essere chi sono veramente. E devo superarlo, devo migliorare, devo essere migliore. Io lo so che sono migliore di ciò che sembro, lo so. Solo che non riesco a diventarlo. 
E Sara, se stai rileggendo questo post è perché sei in Francia, hai realizzato il tuo sogno e ora ti sei un po' persa, come al tuo solito. Ricordati che qualunque difficoltà tu stai affrontando in questo momento puoi farcela, un passo alla volta, sei forte. Ricordati che quello è il sogno della tua vita, tutto ciò per cui hai lavorato sodo negli ultimi tre anni ed è un'occasione che accade una volta sola in tutta la tua vita, quindi non mollare ora. Non puoi mollare ora, devi stringere i denti e arrivare al traguardo perché la soddisfazione sarà più grande di quanto tu pensi. Fai tutto questo per te stessa, per essere migliore e per capire chi sei. Hai coraggio, hai forza, hai tutte le capacità per affrontare le difficoltà che quest'esperienza comporta. Quindi ricordati: BARCOLLO MA NON MOLLO. puoi farcela, possiamo farcela. 
Basta crederci. Credici. Crediamoci.

E con questo passo e chiudo, ci si rivede probabilmente per l'inizio della scuola!
bisous bisous

Sari xx

venerdì 15 agosto 2014

#5 Paure ed emozioni post colloquio informativo

Eeeccomi quaa!
Come state? Sta finendo bene la vostra estate o no? E' andata bene?
La mia, per quanto possa dirvi fino ad ora, è stata bella. Ho ancora questi 15 giorni da vivermi al meglio, poi dovrò cercare per quanto possibile di mettere la testa a posto e concentrarmi sulla scuola che, ahimè, comincerà il 15 di settembre. Non è che io sia molto entusiasta, come d'altronde è giusto che sia, ma comunque la cosa che mi fa andare avanti è pensare che PROBABILMENTE alla fine di quest'anno salirò su un treno per l'esperienza che cambierà la mia vita. Ebbene sì, il colloquio informativo è andato diciamo bene, e i miei ora sembrano molto più convinti. Stiamo semplicemente aspettando l'uscita del nuovo catalogo wep per vedere i nuovi prezzi, ma ad ogni modo se nulla cambia (e io spero di no) la risposta sarà sì.
Io sto cercando in tutti i modi di non essere troppo positiva, perché ho paura che se poi mi diranno di no per me sia una delusione troppo grande. Quindi, cerco di non pensarci troppo e di divertirmi al meglio.
Sto però seriamente pensando che forse ce la faccio, che forse il sogno di una vita si sta per avverare e davvero io non riesco a realizzare che tutto questo potrebbe succedere sul serio. Che tutto quello per cui ho lavorato e sudato così tanto possa accadere. E vi giuro che questa cosa mi spaventa come non mai, soprattutto la sera. Durante il giorno, sono convinta che se ce l'hanno fatta gli altri posso benissimo farcela anch'io, che sarà dura ma riuscirò ad affrontarla perché sono andata in contro a cose ben peggiori. Ma la sera, prima di andare a dormire, tutte le paure si riversano nei miei pensieri e il pensiero di mollare mi si presenta costantemente davanti.
"If your dreams don't scare you, they aren't big enough" questa frase, vi giuro che mi tranquillizza da morire. perché è normale avere paura, è assolutamente normale e sarebbe strano se io fossi tranquilla perché vorrebbe dire che non ho idea di cosa sto facendo. Ed invece io ne sono perfettamente consapevole, come sono consapevole del fatto che non sarà proprio per niente facile e che ci saranno momenti in cui avrò voglia di mollare tutto e tornarmene a casa mia, momenti dove mi sentirò davvero persa e non avrò nessuno lì con me che possa rassicurarmi. Lo so, so tutte queste cose e so che a scuola magari non andrò così bene come faccio qua, che magari sarò delusa da me stessa e il fatto di non riuscire sempre ad esprimermi al meglio mi farà arrabbiare. Ma so anche che avrò degli amici, che mi legherò a qualcuno e che mi porterò dentro quei dieci mesi per tutta la vita. Che potrò raccontarlo ai miei figli e se vorranno li spingerò a fare un'esperienza del genere. So che alla fine mi ricorderò dei momenti belli e cancellerò quelli brutti. So che veramente nulla mi sarà regalato, che dovrò lottare più degli altri ma so che non sarò sola. So che in tutto il mondo in quel momento ci saranno altri ragazzi che magari staranno affrontando lo stesso problema, ragazzi a cui manca la mamma, la propria famiglia, i propri amici ma che nonostante tutto non mollano perché hanno scelto loro di fare quell'esperienza ed erano consapevoli delle difficoltà a cui andavano in contro.
Quindi è normale avere paura, è normale avere paura di andare in contro all'ignoto, ma allo stesso tempo è emozionante.
Partire è facile, ci riescono tutti, ma sono forti davvero quelli che riescono a rimanere. a lottare. E se i miei genitori mi daranno questa magnifica possibilità io non mollerò e dimostrerò a me stessa che posso farcela davvero.
Quindi nulla, questo post era soprattutto uno sfogo, e spero che ci risentiremo presto perché vorrà dire che ho fatto l'iscrizione e che quindi chissà, il mio sogno sarà sempre di più una realtà.
Credete nei vostri sogni, credeteci davvero, perché niente è impossibile se ci credete. Fate ciò che vi piace e non abbiate paura di andare contro ai vostri genitori, o ai vostri amici, o al giudizio delle persone. Fate ciò che vi piace e diventate la persona che volete essere, e se realizzare un vostro sogno vuol dire andare contro ai vostri genitori, o non accettare i no che vi diranno, non accettare le porte in faccia, beh, io vi dico che ne vale la pena. Perché anche se poi magari io non partirò, so per certo che ho dato il mio massimo e li ho convinti a dirmi di si. Li ho convinti a darmi una chance e ho lavorato sodo per dimostrargli che quello era davvero ciò che volevo. A quel punto non potranno mai dirvi di no.
Per cui lottate, con le unghie e con i denti, perché alla fine avrete una soddisfazione e ne sarà valsa la pena. Non arrendetevi mai.

ps: vi lascio il mio contatto twitter se volete scrivermi: @chocosswift

bisous bisous
Sara xx

martedì 22 luglio 2014

#4 Post random - meno otto al colloquio!

Bonsoir a tous!:)

E' passato un po' dall'ultimo aggionamento, che dice? ahahah. Mi spiace!
Beh, diciamo che questo potrebbe benissimo essere l'ultimo post, così come potrebbe essere il primo di uno di tanti che mi porteranno a partire per la Francia! Perché no, direte?
Tra otto giorni ho il colloquio informativo con la Wep, dopo il quale i miei genitori decideranno se mandarmi o no. E quindi vedremo, dipende tutto da loro ormai, io posso solo restare a guardare e sperare!
Quindi, pregate per me che dicano si, perché è il mio sogno e ci tengo tanto, troppo. Ho davvero tanta paura di vederlo andare in frantumi, ma capirei se alla fine dicessero di no. E' un grande sacrificio soprattutto per loro, me ne rendo conto, e gli sono grata già solo per avermi concesso il beneficio del dubbio. Il problema è che cominci a vederlo sempre più vicino, e poi vederlo rompersi cosi sarebbe dura per me...
Comunque, vada come vada sarò contenta per averci provato con tutte le mie forze.
vi lascio, vado a cena.
vi lascio anche  una canzone di una band che mi sta piacendo davvero tanto! Amnesia, 5 Seconds Of Summer.
Bisous Bisous
à la prochain fois, peut-etre!


lunedì 16 giugno 2014

#3 N'ayez pas peur de realizer vos rêves!

Buongiorno carii


La scuola è finita da circa una settimana, e mi hanno finalmente dato le pagelle.
HO LA MEDIA PER LA BORSA DI STUDIOOOOO!
sono euforica, tra qualche giorno dovrebbe arrivarmi il catalogo della wep e dobbiamo vedere un po' come fare con i miei genitori. Mio papà vuole scegliere con me il Paese di destinazione, ma io penso proprio che sarà la mia Francia, sia per le possibilità economiche sia per mia scelta personale.
Io non voglio dire niente perché ho paura di gufare ma spero con tutto il mio cuore di farcela perché è ciò che sogno da troppo tempo e non ce la farei a vedermelo scivolare dalle mani così in fretta..
Ho paura, adesso. Ho anche paura a tirare fuori l'argomento con i miei perchè mi sembra troppo presto, ma quando arriverò il catalogo wep dovremmo per forza parlarne.
incrociamo le dita! Io devo farcela! Ce la metterò tutta come al solito perché davvero, sono cresciuta con la paura di non farcela mai in tutto, soprattutto per la mia insicurezza, ma questa volta io ci credo, ci credo davvero. Ci credo con tutto il mio cuore, perché questa è la cosa che io voglio di più al mondo, penso di non aver mai voluto niente come voglio questo anno all'estero, nonostante questo mi spaventi da morire, perché ho paura di non farcela con la lingua, con la famiglia, la scuola, gli amici, non lo so, mi spaventa non sapere a cosa vado in contro, ma devo farcela. mettere da parte le paure e lavorare in questo anno per essere pronta a partire, e se poi non ce la farò voglio essere sicura di avercela messa tutta. dalla settimana prossima comincio a lavorare e lavorerò tutta l'estate e se riesco anche tutto l'anno perché voglio mettere dei soldi da parte da dare ai miei per aiutarli con le spese.
per cui, doigts croisés e speriamo di farcela!
vi saluto, vado a pitturare la mia camera, che mi pagano anche ahahah
ci sentiamo presto per altri aggiornamenti, speriamo buone notizie!
voi pregate per me!
Ah, dimenticavo! Ho partecipato quest'anno ad un concorso francese dove bisognava scrivere una poesia e mi sono classificata circa ottava, e ai primi trenta pubblicavano la poesia! in più gli inviati francesi mi hanno fatto i complimenti dicendomi che era una poesia che esprimeva molto sentimento, quindi sono molto molto soddisfatta! Non mi aspettavo di arrivare nei trenta ahah!

la canzone di oggi è un po' malinconica e non c'entra tanto con il mio stato d'animo, ma mi piace e quindi ve la posto: I wouldn't mind -He is We.


bisous bisous

Sara!

martedì 15 aprile 2014

#2 un peu de tristesse

Beeellaa


oggi è davvero una giornata orribile. Non che sia successo qualcosa di particolare, ma davvero, avete presente quei giorni in cui vi sentite completamente svuotati e privi della voglia di fare qualsiasi cosa? Ecco, è esattamente come mi sto sentendo io.
Sto qua seduta al pc senza neanche sapere perché diamine stia scrivendo questo post, ma ormai ho cominciato e quindi mi tocca finire.
E' nelle giornate come queste che desidero partire ancora di più. Voglio andarmene e conoscere nuove persone, per quanto io sappia che essere un exchange student è tutt'altro che facile, ma stare qua mi sta soffocando.
Saranno anche i soliti pensieri di un'adolescente che non si sente abbastanza per nessuno, ma vi giuro, io qua sto soffocando.
Le persone mi stanno soffocando, i miei amici mi stanno soffocando, la scuola mi sta soffocando, il fatto di volere ardentemente questa borsa di studio mi sta soffocando, i miei genitori mi stanno soffocando.
Ho bisogno di respirare, ma so di dover tenere duro ancora un anno, e posso farcela, certo che posso.

Poi sapete, ho voglia di innamorarmi. Ho voglia che qualcuno si innamori di me, vorrei solo che per una volta andasse tutto come piacerebbe a me, però questa è la vita e si sa che le cose vanno pochissime volte per il verso giusto. Su questo campo penso che mi arrenderò presto. Anzi, mi sono già arresa.

Voglio solo andare via, ho bisogno di andare via. Di realizzare il mio sogno, e di tirare fuori la vera Sara, quella che qua non può farsi vedere.

Scusatemi lo sfogo, vado a vedere Starcrossed!

bisous bisous

Sara

dimenticavo! la canzone del giorno è She will be loved -Maroon 5

venerdì 11 aprile 2014

#1 petits pas pour un important but!

Saluuut mes chères lecteurs!

Non ho intenzione di scrivere in francese questo post, per cui state tranquilli.
Probabilmente nessuno leggerà nulla, ma non importa.
Bien, ci tenevo a presentarmi come si deve, almeno per darvi un'idea di chi diamine è 'Sara'.

Sara ha sedici anni, non è mai stata innamorata per davvero poiché il tutto il suo amore lo da alla musica, e alla Francia.
Sara è un oceano di paure, di insicurezze, di sorrisi regalati, di pianti alle due del mattino.
Sarà è sogni, capelli sul viso e occhi chiari nascosti da un paio di occhiali.
Sara ama le sfumature, è positività, ama tutto ciò che è vintage, o retrò.
occhiali rotondi, pantaloni a vita alta con il risvolto, vans di regola, o converse, niente trucco.
Poche feste, pochi amici, ma tanto divertimento.
Sara è stare bene, è essere felici per ogni piccolezza.
Sara ha un sogno, partire per andare a fare un anno nella sua Francia, come exchange student.
Sara sono io, e ce la farò.


Da settembre sto lavorando sodo per ottenere una borsa di studio che mi permetta di partire in quarta ed andare un anno in Francia. Ho finalmente convinto i miei, a giugno comincio a lavorare per mettere da parte i soldi e aiutarli nel pagamento.
Ce la metterò tutta e combatterò con le unghie e con i denti, perché è davvero ciò che voglio, con tutta me stessa.

Ho paura, quello si, paura di non farcela, paura di non essere all'altezza, paura che il mio francese non sia poi così buono come dicono i professori. Paura di non riuscire a prendere la borsa di studio, paura di lasciare tutti.
Ma sono determinata e so che ce la farò, perché quando vuoi davvero qualcosa, alla fine fai di tutto per ottenerla.
I miei genitori credono i me, i miei amici credono in me, i professori credono in me, io credo in me.
io ce la farò, a piccoli passi.
Piccoli passi per un grande obbiettivo!

Voglio tenervi aggiornati su quello che mi succederà in questo anno, se riuscirò ad ottenere la borsa di studio, il mio ultimo anno di scuola italiana se riuscirò a partire. voglio poter leggere questo tra tre anni quando tornerò e dirmi 'visto? ce l'ho fatta, e ho vissuto l'anno migliore della mia vita" .

Nel caso non l'aveste capito, dovrei fare il colloquio della borsa di studio a settembre, se la ottengo fare ancora un anno qua e partire poi ad agosto del 2015.
Speriamo, io comunque ce la metterò tutta.

Vi aggiorno presto per raccontarvi cosa mi succede.

bisous bisous
 ps: ho intenzione (se mi ricordo) di mettere per ogni post una canzone da ascoltare.
per oggi vi metto un colosso della musica, che mi rimanda a tanti bei ricordi.
ascoltatela.
wish you were here -Pink Floyd (e cos'altro vi potevo mettere, se non i miei amati Pink Floyd?)
vi lascio una mia fotuzzaaa, much loveee