#20 Valigia, addii strazianti, primi giorni ed impressioni


beelllaaaaaa rega 

come state? premetto che avrei voluto aggiornare prima ma non ho avuto il tempo, e ora che son qua avrei avuto il tempo ma ho dei problemi col pc e quindi sto aggiornando dal cellulare perché non vedevo l'ora di raccontarvi tutto! 
Ma andiamo con ordine... 
le ultime due settimane le ho passate con i miei amici, da una parte è stato bello e dall'altra un po' meno perché ogni giorno che passavo con loro mi rendevo conto che davvero non avrei più condiviso la mia quotidianità con loro e ciò mi rendeva triste. L'ultima settimana ho fatto i bagagli, o meglio diciamo che io ho scelto la roba e mia madre ha fatto li ha riempiti ahahah l'ultima sera in Italia è stata la peggiore, col mio gruppo di amici siamo andati al bowling, ho cercato di non pensarci per tutta la sera ma al momento dei saluti ammetto di aver pensato di voler restare a casa con loro ahah. Io onestamente prima non pensavo che sarebbe stato così difficile, cioè so non mi aspettavo tutto rose e fiori ma credevo che almeno la parte dei saluti vari e degli ultimi giorni sarebbe stata facile. È vero che non sai quanto è difficile finché non ci sei dentro, perché per quanto tu possa essere preparato , non scherzo quando vi dico che è un salto nel vuoto più totale! Ti sembra di essere pronto, ti sembra di poter dire: "okay, quello che dovevo fare l'ho fatto ora posso andare", ma non puoi. Perché tutto ciò che ti ha circondato per anni, tutto ciò che chiami casa, è dietro di te e tu guardi giù e vedi nero, buio, vuoto. E allora ti chiedi se ne vale la pena, se forse hai sbagliato, se hai preso una decisione toppo in fretta. Guardi i tuoi amici per l'ultima volta, coloro che ci sono stati nel bene e nel male, coloro con cui hai fatto tutto, dalle peggio cazzate e alle cose più semplici come andare al cinema o a prendere un caffè e ti rendi conto che dove sarai gli amici te li devi rifare da capo. Devi mollare la sicurezza che ti danno loro per andare verso qualcosa che non sai se c'è o no, e credetemi che è dura. Io ho pianto, ho pianto perché l'emozione di buttarmi in questa nuova vita in quel momento non ha superato la difficoltà e la tristezza di lasciare i miei migliori amici. Lo so che ci saranno, lo so che quando tornerò sarà tutto come prima, ma alla fine come vi ho detto non è facile, anche se pensate "massi, c'è Skype, whatsapp e tutto" ma poi ci pensi e capisci che ti mancheranno tutte le piccole cose che facevate insieme, tutte le volte che siete andati a scuola insieme, tutte le volte che ti hanno consolata e ascoltata, quindi credetemi non è facile.
La mattina della mia partenza ho salutato la mia migliore amica e ho pianto ovviamente anche li, abbiamo pianto entrambe in realtà ma va bene, ci siamo dette tante cose in quel pianto, non c'era bisogno d'altro. 
E poi, finalmente siamo partiti. 8 lunghe ore di viaggio che ci hanno portati all'hotel dove abbiamo dormito una notte. Ho avuto la mia prima crisi pre partenza, la parte più in basso del grafico dello shock culturale ahahah per un attimo ho pensato "ma chi cazzo me l'ha fatto fare?" e volevo un po andare a casa. Ma poi vabe non sarei tornata a casa per nulla al mondo e alla fine eccomi qua. i miei genitori si sono fermati a pranzo dalla host family e salutarli è stato davvero difficile! penso che sia stata la parte più difficile ma i motivi sono gli stessi che ho scritto su. Sono stata con loro ogni giorno della mia vita e pensare che non sarà così per 10 mesi fa paura perché ti senti perso. ogni volta che avevo un problema chiamavo mamma o papà, mentre adesso lo devo risolvere da sola! Comunque, alla fine sono andati via e in lacrime sono rientrata nella mia nuova casa. La mia host family è meravigliosa, davvero. Mi hanno tenuta occupata finché non ho smesso di essere triste e da lì in poi è sempre andato migliorando. Ovvio che ci sono delle cose che sono ancora difficili ma comunque io qua mi sento a casa. E sono qua da cinque giorni, ma non importa perché davvero mi fanno sentire parte della famiglia ed è bellissimo. Non potevo capitare in famiglia migliore! Col francese va benissimo, capisco tutto e mi esprimo bene, anche se mi mancano delle parole quindi ci metto due minuti per spiegare un concetto certe volte ahahah tipo che dovevo dire che non mi piacciono i carciofi e ho dovuto fare la descrizione ahahah solo che poi ha capito broccoli uffa. l'ho dovuto cercare per farlo capire perché non ero in grado ma vabbè ci sta. Comunque, ieri ero un po' giù, al mattino ero da sola con i miei siblings ma non abbiamo fatto granché quindi sono stata in camera a leggere. Al pomeriggio ho detto alla host mum che ero triste e dato che lei usciva le ho chiesto se potevo andare con lei. Siamo andate a scuola della mia host sister perché la mum è tipo nel consiglio genitori e dovevamo distribuire le calcolatrici, è stato bellissimo giuro!! Ho conosciuto una ragazza simpaticissima che mi ha detto che parlo benissimo francese e che le dispiace che io non vada a scuola li perché sennò avremmo fatto amicizia! mi ha migliorato la giornata hahah dopo questo nulla sono andata al supermercato a fare la spesa e poi sono tornata a casa. Ah, domenica siamo andati ai giardini straordinari ed è stato bellissimo per cui vi lascio qualche foto!! ora scappo che mi devo alzare e fare colazione ahah 
ci sentiamo prestissimo che domani è il primo giorno di scuola, vi racconterò tutto!! Un bacio, a presto!!
Sara

ps: la canzone del giorno è 93 milioni miles di Jason Mraz, cercatela perché non posso mettere link dal telefono.
baci! 









Commenti

Post popolari in questo blog

#21 Scuola, amici, prime Skype

#35 Quasi un anno dopo essere tornata.... come continuiamo?

#34 Che fine ho fatto? -3 settimane;)